The_world_in_His_hands_by_SaviourMachineMolti pensano che l’uomo sia l’unico a stabilire il suo futuro e il suo cammino. Per molti è una questione di puro razionalismo, quindi la vita è come una calcolatrice. Si inseriscono i dati, si fanno i calcoli e si ottiene il risultato.

Ovviamente questa visione meccanica della vita ignora il Creatore e il Capitano della vita, Che è l’Unico che ha sempre l’ultima parola. Come ci dice Giobbe:

Ma egli non ha uguali, e chi mai può farlo cambiare? Ciò che egli vuole, lo fa.” (Giobbe 23:13)

E come leggiamo in Proverbi:

Ogni via dell’uomo è diritta ai suoi occhi, ma l’Eterno pesa i cuori.” (Proverbi 21:2)

Le disposizioni del cuore appartengono all’uomo, ma la risposta della lingua viene dall’Eterno.” (Proverbi 16:1)

Tutte le vie dell’uomo sono pure ai suoi occhi, ma l’Eterno pesa gli spiriti.” (Proverbi 16:2)

Ci sono molti disegni nel cuore dell’uomo, ma solo il piano dell’Eterno rimarrà fermo.” (Proverbi 19:21)

Il cuore dell’uomo programma la sua via, ma l’Eterno dirige i suoi passi.” (Proverbi 16:9)

Possono essere molteplici le strade che si aprono davanti a noi. Possono essere molte le domande che abbiamo. Cosa dice la Parola? Che il Signore, nonostante le nostre domande, sa come dirigerci. Nei passi precedenti estratti da Proverbi, abbiamo letto cinque volte che, sebbene un uomo possa fare piani e avere pensieri che sembrano giusti ai suoi occhi, alla fine solo il piano del Signore resterà fermo. È il Signore, il Creatore e Capitano della vita, che dirige i nostri passi e pesa gli spiriti e i cuori. Come dice Geremia:

O Eterno, io so che la via dell’uomo non è in suo potere e non è in potere dell’uomo che cammina il dirigere i suoi passi.” (Geremia 10:23)

Potete chiedervi perché le cose vanno in un modo e non in un altro. Potete condannare voi stessi e credere che non vi siate comportati nel modo migliore in una determinata situazione. Ma non dovremmo fare così. Anche il Capitano della vita, l’Unico a cui avete affidato la vostra vita, ha una parola e una volontà. Come è scritto in Proverbi 24:12:

Se dici: «Ecco, noi non lo sapevamo». Colui che pesa i cuori non lo vede? Colui che custodisce la tua anima non lo sa forse? Egli renderà a ciascuno secondo le sue opere.” (Proverbi 24:12)

Il Signore custodisce le nostre anime, pesa i nostri cuori, e anche se noi non sappiamo, Lui sa. Il Signore sa tutto quello che ci preoccupa e che può averci ferito. Invece di condannare noi stessi per decisioni passate o stressarci per quelle future, apriamo a Lui i nostri cuori, affidiamo a Lui il nostro cammino ed Egli certamente sa come dirigere i nostri passi. Ritornando al caso di Paolo che abbiamo visto nell’ultima pubblicazione (Atti 16), egli all’inizio non aveva la rivelazione su dove sarebbe dovuto andare a predicare la Parola. Ma questo non significa che si fermò da qualche parte ad aspettare la rivelazione. Al contrario, decise di andare a Misia. Ma il Signore glielo impedì. Allora provò ad andare in Galazia, ma il Signore glielo impedì ancora una volta. Alla fine giunse a Troas, dove gli apparve una visione che gli disse di andare a predicare la Parola in Macedonia. Paolo non rimase a casa aspettando il sì o il no di Dio. E nemmeno condannò se stesso perché le scelte di Misia e Galazia non erano state giuste. Decise di andare lì. Bussò alla porta con onestà è aspettò che il Signore la aprisse o la chiudesse. Possiamo trovarci molto spesso di fronte a un bivio e dover prendere una decisione. Allora decidiamo con la preghiera e con cuore puro, lasciando che il Signore diriga i nostri passi. La cosa più importante non è la nostra capacità di prendere decisioni o di ricevere rivelazioni, ma è fidarci completamente del Signore ed Egli ci guiderà. Ecco cosa dice Davide:

Confida nell’Eterno e fa’ il bene, abita il paese e coltiva la fedeltà. Prendi il tuo diletto nell’Eterno ed egli ti darà i desideri del tuo cuore. Rimetti la tua sorte nell’Eterno, confida in lui, ed egli opererà. Egli farà risplendere la tua giustizia come la luce e la tua rettitudine come il mezzodì. Sta’ in silenzio davanti all’Eterno e aspettalo.” (Salmi 37:3-7)

Rimettiamo la nostra sorte nell’Eterno ed Egli opererà. Stiamo in silenzio davanti all’eterno e aspettiamolo. E come leggiamo ancora in Romani 8:28:

Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene per coloro che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo proponimento.” (Romani 8:28)

Tutte le cose cooperano al bene per coloro che amano Dio. TUTTE. Sia quelle che consideriamo belle sia quelle che consideriamo dolorose. Quindi non dobbiamo avvilirci o perdere il coraggio. Al contrario, confidiamo nel Signore, Egli sa come guidarci.

Confida nell’Eterno con tutto il tuo cuore e non appoggiarti sul tuo intendimento; riconoscilo in tutte le tue vie, ed egli raddrizzerà i tuoi sentieri.” (Proverbi 3:5-6)

Anastasio Kioulachoglou

Italiano: Alesia M. (Christian-translation.com)


Tratto da: http://www.christianarticles.it/Tutto-e-nelle-mani-del-Signore.htm