001Fatto realmente accaduto che mi è stato raccontato dal diretto interessato.  Un fratello sta spiegando ad alcuni credenti pentecostali ADI come lui deve verificare con la Bibbia quello che gli viene detto per accettarlo come vero.

Una ‘sorella’ gli dice allora: ‘Che sei allora? Come San Tommaso che per credere ha dovuto vedere?’ Questa battuta tradotta nella pratica vuole dire: ‘Fidati di noi, anche se alcune cose che sosteniamo non sono dimostrabili con la Bibbia perché tanto le ha dette il nostro pastore!!’

Attenzione fratelli, perché questo atteggiamento e sentimento verso coloro che sono attaccati alla Parola di Dio è molto diffuso, ed è palesemente dal diavolo perché si propone di fare accettare dottrine e pratiche estranee alla Parola di Dio.

Siate come i credenti di Berea che prima di accettare per vero quello che insegnava loro l’apostolo Paolo andarono ad esaminare le Scritture per vedere se le cose stavano così! (Atti 17:10-11)

Alla Parola, alla Parola, fratelli, non accettate nulla se non è provato dalla Scrittura. Ricordatevi che la situazione generale delle Chiese Pentecostali (ADI e non ADI) è quella che è proprio in virtù di questo perverso sentimento che si è fatto strada nelle menti di tanti credenti per la frode degli uomini, per l’astuzia loro nelle arti seduttrici dell’errore.

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2010/05/18/siate-come-i-credenti-di-berea/