passi-predestinazione-bibbia001) “Ma Dio disse ad Abrahamo: “Questo non ti dispiaccia, a motivo del fanciullo della tua serva; acconsenti a tutto quello che Sara ti dirà; poiché da Isacco uscirà la progenie che porterà il tuo nome. Ma anche del figliuolo di questa serva io farò una nazione, perché e tua progenie”.”(Genesi 21:12,13)

002) “E l´Eterno disse a Mosè: “Quando sarai tornato in Egitto, avrai cura di fare dinanzi a Faraone tutti i prodigi che t´ho dato potere di compiere; ma io gl´indurerò il cuore, ed egli non lascerà partire il popolo.” (Esodo 4:21)

003) Ma no; io t´ho lasciato sussistere per questo: per mostrarti la mia potenza, e perché il mio nome sia divulgato per tutta la terra.” (Esodo 9:16)

004) “L´Eterno gli rispose: “Io farò passare davanti a te tutta la mia bontà, e proclamerò il nome dell´Eterno davanti a te; e farò grazia a chi vorrò far grazia, e avrò pietà di chi vorrò aver pietà“.” (Esodo 33:19)

005) “E perch´egli ha amato i tuoi padri, ha scelto la loro progenie dopo loro, ed egli stesso, in persona, ti ha tratto dall´Egitto con la sua gran potenza” (Deuteronomio 4:37)

006) “L´Eterno ha riposto in voi la sua affezione e vi ha scelti, non perché foste più numerosi di tutti gli altri popoli, ché anzi siete meno numerosi d´ogni altro popolo; ma perché l´Eterno vi ama, perché ha voluto mantenere il giuramento fatto ai vostri padri, l´Eterno vi ha tratti fuori con mano potente e vi ha redenti dalla casa di schiavitù, dalla mano di Faraone, re d´Egitto.” (Deuteronomio 7:7,8)

007) “Ecco, all´Eterno, al tuo Dio, appartengono i cieli, i cieli dei cieli, la terra e tutto quanto essa contiene; ma soltanto ne´ tuoi padri l´Eterno pose affezione, e li amò; e, dopo loro, fra tutti i popoli, scelse la loro progenie, cioè voi, come oggi si vede.” (Deuteronomio 10:14,15)

008) “Quando l´Altissimo diede alle nazioni la loro eredità, quando separò i figliuoli degli uomini, egli fissò i confini dei popoli, tenendo conto del numero de´ figliuoli d´Israele.” (Deuteronomio 32:8)

009) “perché l´Eterno facea sì che il loro cuore si ostinasse a dar battaglia ad Israele, onde Israele li votasse allo sterminio senza che ci fosse pietà per loro, e li distruggesse come l´Eterno avea comandato a Mosè.” (Giosuè 11:20)

010) “Quelli però non diedero ascolto alla voce del padre loro, perché l´Eterno li volea far morire.” (1° Samuele 2:25)

011) “Poiché l´Eterno, per amore del suo gran nome, non abbandonerà il suo popolo, giacché è piaciuto all´Eterno di far di voi il popolo suo.” (1° Samuele 12:22)

012) “Così il re non diede ascolto al popolo; perché questa cosa era diretta dall´Eterno, affinché si adempisse la parola da lui detta per mezzo di Ahija di Scilo a Geroboamo, figliuolo di Nebat.” (1° Re 12:15)

013) “E il profeta disse al re: “Così dice l´Eterno: – Giacché ti sei lasciato sfuggir di mano l´uomoche io avevo votato allo sterminio, la tua vita pagherà per la sua, e il tuo popolo per il suo popolo”.” (1° Re 20:42)

014) “ascolta la parola dell´Eterno. Io ho veduto l´Eterno che sedeva sul suo trono, e tutto l´esercito del cielo che gli stava dappresso a destra e a sinistra. E l´Eterno disse: – Chi sedurrà Achab affinché salga a Ramoth di Galaad e vi perisca? – E uno rispose in un modo e l´altro in un altro. Allora si fece avanti uno spirito, il quale si presentò dinanzi all´Eterno, e disse: – Lo sedurrò io. L´Eterno gli disse: – E come? – Quegli rispose: – Io uscirò, e sarò spirito di menzogna in bocca a tutti i suoi profeti. – L´Eterno gli disse: – Sì, riuscirai a sedurlo; esci, e fa´ così.– Ed ora ecco che l´Eterno ha posto uno spirito di menzogna in bocca a tutti questi tuoi profeti; ma l´Eterno ha pronunziato del male contro di te”.” (1° Re 22:14,23)

015) “Non hai udito? Da lungo tempo ho preparato questo: dai tempi antichi ne ho formato il disegno; ed ora ho fatto sì che si compia: che tu riduca città forti in monti di ruine.” (2° Re 19:25)

016) “Ma la via ch´io batto ei la sa; se mi mettesse alla prova, ne uscirei come l´oro.” (Giobbe 23:10)

017) “Ma la sua decisione e una; chi lo farà mutare? Quello ch´ei desidera, lo fa; egli eseguirà quel che di me ha decretato; e di cose come queste ne ha molte in mente.” (Giobbe 23:13,14)

018) “Beata la nazione il cui Dio è l´Eterno; beato il popolo ch´egli ha scelto per sua eredità.”(Salmo 33:12)

019) “Ma la salvezza dei giusti procede dall´Eterno; egli è la loro fortezza nel tempo della distretta.” (Salmo 37:39)

020) “Poiché questo Dio è il nostro Dio in sempiterno; egli sarà la nostra guida fino alla morte.” (Salmo48:14)

021) “Getta sull´Eterno il tuo peso, ed egli ti sosterrà; egli non permetterà mai che il giusto sia smosso.” (Salmo 55:22)

022) “Tu conti i passi della mia vita errante; raccogli le mie lacrime negli otri tuoi; non sono esse nel tuo registro? (Salmo 56:8)

023) “Poiché tu hai riscosso l´anima mia dalla morte, hai guardato i miei piedi da caduta, ond´io cammini, al cospetto di Dio, nella luce de´ viventi.” (Salmo 56:13)

024) “Io griderò all´Iddio altissimo: a Dio, che compie i suoi disegni su me.” (Salmo57:2)

025) “Beato colui che tu eleggi e fai accostare a te perché abiti ne´ tuoi cortili!” (Salmo 65:4)

026) “Ma ripudiò la tenda di Giuseppe, e non elesse la tribù di Efraim; ma elesse la tribù di Giuda, il monte di Sion ch´egli amava.” (Salmo 78:67,68)

027) Mandò dinanzi a loro un uomo. Giuseppe fu venduto come schiavo. I suoi piedi furon serrati nei ceppi, ei fu messo in catene di ferro, fino al tempo che avvenne quello che avea detto, e la parola dell´Eterno, nella prova, gli rese giustizia. Il re mandò a farlo sciogliere, il dominatore di popoli lo mise in libertà; lo costituì signore della sua casa e governatore di tutti i suoi beni per incatenare i principi a suo talento, e insegnare ai suoi anziani la sapienza..” (Salmo 105:17,22)

028) “Poiché l´Eterno ha scelto per sé Giacobbe, ha scelto Israele per suo speciale possesso.”(Salmo 135:4)

029) “L´Eterno ha fatto ogni cosa per uno scopo; anche l´empio, per il dì della sventura.”(Proverbi 16:4)

030) “Il cuore del re, nella mano dell’Eterno, è come un corso d’acqua; egli lo volge dovunque gli piace.“ (Proverbi 21:1)

031) “Non temere, perché, io sono teco; io ricondurrò la tua progenie dal levante, e ti raccoglierò dal ponente. Dirò al settentrione: “Da!” e al mezzogiorno: “Non ritenere; fa venire i miei figliuoli da lontano, e le mie figliuole dalle estremità della terra, tutti quelli cioè che portano il mio nome,che io ho creati per la mia gloria, che ho formati, che ho fatti.” (Isaia 43:5,7)

032) “Ed ora ascolta, o Giacobbe, mio servo, o Israele, che io ho scelto! “ (Isaia 44:1)

033) “Una donna dimentica ella il bimbo che allatta, cessando d´aver pietà del frutto delle sue viscere? Quand´anche le madri dimenticassero, io non dimenticherò te. Ecco, io t´ho scolpita sulle palme delle mie mani; le tua mura mi stan del continuo davanti agli occhi.” (Isaia 49:15,16)

034) “La parola dell´Eterno mi fu rivolta, dicendo: “Prima ch´io ti avessi formato nel seno di tua madre, io t´ho conosciuto; e prima che tu uscissi dal suo seno, io t´ho consacrato e t´ho costituito profeta delle nazioni”.” (Geremia 1:4,5)

035) “Io v´ho amati, dice l´Eterno; e voi dite: “In che ci hai tu amati?” Esaù non era egli fratello di Giacobbe? Dice l´Eterno; e nondimeno io ho amato Giacobbe, e ho odiato Esaù, ho fatto de´ suoi monti una desolazione, ho dato la sua eredità agli sciacalli del deserto.” (Malachia 1:2,3)

036) “…ella partorirà un figliuolo, e tu gli porrai nome Gesù, perché è lui che salverà il suo popolo dai loro peccati.” (Matteo 1:21)

037) “Allora i discepoli, accostatisi, gli dissero: Perché parli loro in parabole Ed egli rispose loro: Perché a voi è dato di conoscere i misteri del regno dei cieli; ma a loro non è dato. Perché a chiunque ha, sarà dato, e sarà nell´abbondanza; ma a chiunque non ha, sarà tolto anche quello che ha. Perciò parlo loro in parabole, perché, vedendo, non vedono; e udendo, non odono e non intendono. E s´adempie in loro la profezia d´Isaia che dice: Udrete co´ vostri orecchi e non intenderete; guarderete co´ vostri occhi e non vedrete: perché il cuore di questo popolo s´è fatto insensibile, son divenuti duri d´orecchi ed hanno chiuso gli occhi, che talora non veggano con gli occhi e non odano con gli orecchi e non intendano col cuore e non si convertano, ed io non li guarisca. Ma beati gli occhi vostri, perché veggono; ed i vostri orecchi, perché odono! .” (Matteo 13:10,16)

038) “Egli disse loro: Voi certo berrete il mio calice; ma quant´è al sedermi a destra o a sinistra non sta a me il darlo, ma è per quelli a cui è stato preparato dal Padre mio.” (Matteo 20:23)

039) “Poiché molti son chiamati, ma pochi eletti».” (Matteo 22:14)

040) E se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a cagion degli eletti, que´ giorni saranno abbreviati..” (Matteo 24:22)

041) “Allora il Re dirà a quelli della sua destra: Venite, voi, i benedetti del Padre mio; eredate il regno che v´è stato preparato sin dalla fondazione del mondo..” (Matteo 25:34)

042) “E se il Signore non avesse abbreviato quei giorni, nessuno scamperebbe; ma a cagion dei suoi propri eletti, egli ha abbreviato quei giorni.” (Marco 13:20)

043) “E allora, se alcuno vi dice: “Il Cristo eccolo qui, eccola là”, non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno segni e prodigi per sedurre, se fosse possibile,anche gli eletti. Ma voi, state attenti; io v´ho predetta ogni cosa..” (Marco 13:21,22)

044) “Anzi, vi dico in verità che ai dì d´Elia, quando il cielo fu serrato per tre anni e sei mesi e vi fu gran carestia in tutto il paese, c´eran molte vedove in Israele; eppure a nessuna di esse fu mandato Elia, ma fu mandato a una vedova in Sarepta di Sidon. E al tempo del profeta Eliseo, c´eran molti lebbrosi in Israele; eppure nessun di loro fu mondato, ma lo fu Naaman il Siro. E tutti, nella sinagoga, furon ripieni d´ira all´udir queste cose.” (Luca 4:25,28)

045) “Pure, non vi rallegrate perché gli spiriti vi son sottoposti, ma rallegratevi perché i vostri nomi sono scritti ne´ cieli. In quella stessa ora, Gesù giubilò per lo Spirito Santo, e disse: Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascoste queste cose ai savi e agl´intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli fanciulli! Sì, o Padre, perché così ti è piaciuto. Ogni cosa m´è stata data in mano dal Padre mio; e nessuno conosce chi è il Figliuolo, se non il Padre; né chi è il Padre, se non il Figliuolo e colui al quale il Figliuolo voglia rivelarlo. (Luca 10:20,22)

046) “Non temere, o piccolo gregge; poichè al Padre vostro è piaciuto di darvi il regno.”(Luca 12:32)

047) “E Dio non farà egli giustizia ai suoi eletti che giorno e notte gridano a lui, e sarà egli tardo per loro?” (Luca 18:7)

048) “… i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio” (Giovanni 1:13)

049) Tutto quel che il Padre mi dà, verrà a me; e colui che viene a me, io non lo caccerò fuori; perché son disceso dal cielo per fare non la mia volontà, ma la volontà di Colui che mi ha mandato. E questa è la volontà di Colui che mi ha mandato: ch´io non perda nulla di tutto quel ch´Egli m´ha dato, ma che lo risusciti nell´ultimo giorno..” (Giovanni 6:37,39)

050) ““Niuno può venire a me se non che il Padre, il quale mi ha mandato, lo attiri; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno.” (Giovanni 6:44)..” (Giovanni 6:44 )

051) “…niuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre.” (Giovanni 6:65)

052) “…Or egli non disse questo di suo; ma siccome era sommo sacerdote di quell´anno, profetò che Gesù dovea morire per la nazione; e non soltanto per la nazione, ma anche per raccogliere in uno i figliuoli di Dio dispersi.” (Giovanni 11:51,52)

053) Non siete voi che avete scelto me, ma son io che ho scelto voi, e v´ho costituiti perché andiate, e portiate frutto, e il vostro frutto sia permanente; affinché tutto quel che chiederete al Padre nel mio nome, Egli ve lo dia.” (Giovanni 15:16)

054) “Se foste del mondo, il mondo amerebbe quel ch´è suo; ma perché non siete del mondo,ma io v´ho scelti di mezzo al mondo, perciò vi odia il mondo..” (Giovanni 15:19)

055) “Poiché gli hai data potestà sopra ogni carne, onde egli dia vita eterna a tutti quelli che tu gli hai dato…” (Giovanni 17:2)

056) “Padre santo, conservali nel tuo nome, essi che tu m´hai dati, affinché siano uno, come noi. Mentre io ero con loro, io li conservavo nel tuo nome; quelli che tu mi hai dati, li ho anche custoditi, e niuno di loro è perito, tranne il figliuol di perdizione, affinché la Scrittura fosse adempiuta.” (Giovanni 17:11,12)

057) “Ond´è che si sparse tra i fratelli la voce che quel discepolo non morrebbe; Gesù però non gli avea detto che non morrebbe, ma: Se voglio che rimanga finch´io venga, che t´importa?”(Giovanni 21:23)

058) “Ma il Signore gli disse: Va´, perché egli è uno strumento che ho eletto per portare il mio nome davanti ai Gentili, ed ai re, ed ai figliuoli d´Israele” (Atti 9:15)

059) “… e tutti quelli che erano ordinati a vita eterna, credettero.” (Atti 13:48)

060) ” E una certa donna, di nome Lidia… ci stava ad ascoltare; e il Signore le aprì il cuore, per renderla attenta alle cose dette da Paolo” (Atti 16:14)

061) “…fra le quali Gentili siete voi pure, chiamati da Gesù Cristo…” (Romani 1:6)

062) “Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali son chiamati secondo il suo proponimento. Perché quelli che Egli ha preconosciuti, li ha pure predestinati ad esser conformi all´immagine del suo Figliuolo, ond´egli sia il primogenito fra molti fratelli; e quelli che ha predestinati, li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati, li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati, li ha pure glorificati. Che diremo dunque a queste cose? Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? “ (Romani 8:28,31)

063) “Chi accuserà gli eletti di Dio? Iddio è quel che li giustifica.” (Romani 8:33)

064) “Poiché io son persuaso che né morte, né vita, né angeli, né principati, né cose presenti, né cose future, né potestà, né altezza, né profondità, né alcun´altra creatura potranno separarci dall´amore di Dio, che è in Cristo Gesù, nostro Signore..” (Romani 8:38,39)

065) “…non tutti i discendenti da Israele sono Israele; né per il fatto che son progenie d´Abramo, son tutti figliuoli d´Abramo; anzi: In Isacco ti sarà nominata una progenie. Cioè, non i figliuoli della carne sono figliuoli di Dio: ma i figliuoli della promessa son considerati come progenie. Poiché questa è una parola di promessa: In questa stagione io verrò, e Sara avrà un figliuolo.”(Romani 9:6,9)

066) “Non solo; ma anche a Rebecca avvenne la medesima cosa quand´ebbe concepito da uno stesso uomo, vale a dire Isacco nostro padre, due gemelli; poiché, prima che fossero nati e che avessero fatto alcun che di bene o di male, affinché rimanesse fermo il proponimento dell´elezione di Dio, che dipende non dalle opere ma dalla volontà di colui che chiama, le fu detto: Il maggiore servirà al minore; secondo che è scritto: Ho amato Giacobbe, ma ho odiato Esaù. Che diremo dunque? V´è forse ingiustizia in Dio? Così non sia..”(Romani 9:10,14)

067) “Poiché Egli dice a Mosè: Io avrò mercé di chi avrò mercé, e avrò compassione di chi avrò compassione. Non dipende dunque né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia. Poiché la Scrittura dice a Faraone: Appunto per questo io t´ho suscitato: per mostrare in te la mia potenza, e perché il mio nome sia pubblicato per tutta la terra. Così dunque Egli fa misericordia a chi vuole, e indura chi vuole. Tu allora mi dirai: Perché si lagna Egli ancora? Poiché chi può resistere alla sua volontà? Piuttosto, o uomo, chi sei tu che replichi a Dio? La cosa formata dirà essa a colui che la formò: Perché mi facesti così? Il vasaio non ha egli potestà sull´argilla, da trarre dalla stessa massa un vaso per uso nobile, e un altro per uso ignobile? che v´è mai da replicare se Dio, volendo mostrare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con molta longanimità de´ vasi d´ira preparati per la perdizione, e se, per far conoscere le ricchezze della sua gloria verso de´ vasi di misericordia che avea già innanzipreparati per la gloria, li ha anche chiamati (parlo di noi) non soltanto di fra i Giudei ma anche di fra i Gentili? Così Egli dice anche in Osea: Io chiamerò mio popolo quello che non era mio popolo, e “amata” quella che non era amata; e avverrà che nel luogo ov´era loro stato detto: “Voi non siete mio popolo”, quivi saran chiamati figliuoli dell´Iddio vivente. E Isaia esclama riguardo a Israele: Quand´anche il numero dei figliuoli d´Israele fosse come la rena del mare, il rimanente solo sarà salvato; perché il Signore eseguirà la sua parola sulla terra, in modo definitivo e reciso.”(Rom 9:15,28)

068) “Ma che gli rispose la voce divina? Mi son riserbato settemila uomini, che non han piegato il ginocchio davanti a Baal. E così anche nel tempo presente, v´è un residuo secondo l´elezionedella grazia..” (Romani 11:4,5)

069) “Per quanto concerne l´Evangelo, essi sono nemici per via di voi; ma per quanto concerne l´elezione, sono amati per via dei loro padri; perché i doni e la vocazione di Dio sono senza pentimento..” (Romani 11:28,29)

070) “Fedele è l´Iddio dal quale siete stati chiamati alla comunione del suo Figliuolo Gesù Cristo, nostro Signore..” (1° Corinzi 1:9)

071) “Infatti, fratelli, guardate la vostra vocazione: non ci son tra voi molti savi secondo la carne, non molti potenti, non molti nobili; ma Dio ha scelto le cose pazze del mondo per svergognare i savi; e Dio ha scelto le cose deboli del mondo per svergognare le forti; e Dio ha scelto le cose ignobili del mondo, e le cose sprezzate, anzi le cose che non sono, per ridurre al niente le cose che sono, affinché nessuna carne si glori nel cospetto di Dio..” (1° Corinzi 1:26,29)

072) “…ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa ed occulta che Dio avea innanzi i secoli predestinata a nostra gloria” (1° Corinzi 2:7)

073) “Ma ora Iddio ha collocato ciascun membro nel corpo, come ha voluto.” (1° Corinzi 12:18)

074) “Ma quando Iddio, che m´aveva appartato fin dal seno di mia madre e m´ha chiamatomediante la sua grazia, si compiacque di rivelare in me il suo Figliuolo perch´io lo annunziassi fra i Gentili…” (Galati 1:15,16)

075) “Benedetto sia l´Iddio e Padre del nostro Signor Gesù Cristo, il quale ci ha benedetti d´ogni benedizione spirituale ne´ luoghi celesti in Cristo, siccome in lui ci ha eletti, prima della fondazione del mondo, affinché fossimo santi ed irreprensibili dinanzi a lui nell´amore,avendoci predestinati ad essere adottati, per mezzo di Gesù Cristo, come suoi figliuoli, secondo il beneplacito della sua volontà: a lode della gloria della sua grazia, la quale Egli ci ha largita nell´amato suo. Poiché in Lui noi abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, la remissione de´ peccati, secondo le ricchezze della sua grazia” (Efesini 1:3-7)

076) “…col farci conoscere il mistero della sua volontà, giusta il disegno benevolo ch´Egli aveva già prima in se stesso formato, per tradurlo in atto nella pienezza dei tempi, e che consiste nel raccogliere sotto un sol capo, in Cristo, tutte le cose: tanto quelle che son nei cieli, quanto quelle che son sopra la terra. In lui, dico, nel quale siamo pur stati fatti eredi, a ciò predestinati conforme al proposito di Colui che opera tutte le cose secondo il consiglio della propria volontà (Efesini 1:9-11)

077) “Non è in virtù d´opere, affinché niuno si glori; perché noi siamo fattura di lui, essendo stati creati in Cristo Gesù per le buone opere, le quali Iddio ha innanzi preparate affinché le pratichiamo..” (Efesini 2:9,10)

078) “…conforme al proponimento eterno ch´Egli ha mandato ad effetto nel nostro Signore, Cristo Gesù” (Efesini 3:11)

079) “…avendo fiducia in questo: che Colui che ha cominciato in voi un’opera buona, la condurrà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù. …compiete la vostra salvezza con timore e tremore; Poiché Dio è quel che opera in voi il volere e l’operare, per la Sua benevolenza”(Filippesi 1:6; 2:12,13)

080) “…rendendo grazie con allegrezza al Padre che vi ha messi in grado di partecipare alla sorte dei santi nella luce. Egli ci ha riscossi dalla potestà delle tenebre e ci ha trasportati nel regno del suo amato Figliuolo, nel quale abbiamo la redenzione, la remissione dei peccati.” ( Colossesi 1:12-14)

081) “…avendo fatto la pace mediante il sangue della croce d´esso; per mezzo di lui, dico, tanto le cose che sono sulla terra, quanto quelle che sono nei cieli. E voi, che già eravate estranei e nemici nella vostra mente e nelle vostre opere malvage, ora Iddio vi ha riconciliati nel corpo della carne di lui, per mezzo della morte d´esso, per farvi comparire davanti a sé santi e immacolati e irreprensibili…” (Colossesi 1:20,22)

082) “Vestitevi dunque, come eletti di Dio, santi ed amati…” (Colossesi 3:12)

083) “…conoscendo, fratelli amati da Dio, la vostra elezione” (1° Tessalonicesi 1:4)

084) “…a condursi in modo degno di Dio, che vi chiama al suo regno e alla sua gloria.” (1° Tessalonicesi 2:12)

085) “…il mistero dell´empietà è già all´opra: soltanto v´è chi ora lo ritiene e lo riterrà finché sia tolto di mezzo. E allora sarà manifestato l´empio, che il Signor Gesù distruggerà col soffio della sua bocca, e annienterà con l´apparizione della sua venuta. La venuta di quell´empio avrà luogo, per l´azione efficace di Satana, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigi bugiardi; e con ogni sorta d´inganno d´iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all´amor della verità per esser salvati. E perciò Iddio manda loro efficacia d´errore onde credano alla menzogna; affinché tutti quelli che non han creduto alla verità, ma si son compiaciuti nell´iniquità, siano giudicati..” (2° Tessalonicesi 2:7,12)

086) “Ma noi siamo in obbligo di render del continuo grazie di voi a Dio, fratelli amati dal Signore, perché Iddio fin dal principio vi ha eletti a salvezza mediante la santificazione nello Spirito e la fede nella verità. A questo Egli vi ha pure chiamati… ” (2° Tessalonicesi 2:13,14)

087) “…il quale ci ha salvati e ci ha rivolto una sua santa chiamata, non secondo le nostre opere, ma secondo il proprio proponimento e la grazia che ci è stata fatta in Cristo Gesùavanti i secoli (2° Timoteo 1:9)

088) “Ed è pure per questa cagione che soffro queste cose; ma non me ne vergogno, perché so in chi ho creduto, e son persuaso ch´egli è potente da custodire il mio deposito fino a quel giorno.” (2° Timoteo 1:12)

089) “Or il servitore del Signore non deve contendere, ma dev´essere mite inverso tutti, atto ad insegnare, paziente, correggendo con dolcezza quelli che contradicono, se mai avvenga che Dio conceda loro di ravvedersi per riconoscere la verità…” (2° Timoteo 2:24,25)

090) “Paolo, servitore di Dio e apostolo di Gesù Cristo per la fede degli eletti di Dio e la conoscenza della verità che è secondo pietà, nella speranza della vita eterna la quale Iddio, che non può mentire, promise avanti i secoli,” (Tito 1:1-2)

091) “Egli ci ha di sua volontà generati mediante la parola di verità, affinché siamo in certo modo le primizie delle sue creature.” (Giacomo 1:18)

092) Eletti, secondo la preordinazion di Dio Padre, in santificazione di Spirito, ad ubbidienza, e ad essere cosparsi col sangue di Gesù Cristo: grazia e pace vi sia  moltiplicata.” (1° Pietro 1:2 – Diodati)

093) “…sapendo che non con cose corruttibili, con argento o con oro, siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai padri, ma col prezioso sangue di Cristo, come d´agnello senza difetto né macchia, ben preordinato prima della fondazione del mondo, ma manifestato negli ultimi tempi per voi” (1° Pietro 1:18,20)

094) “Per voi dunque che credete ell´è preziosa; ma per gl´increduli la pietra che gli edificatori hanno riprovata è quella ch´è divenuta la pietra angolare, e una pietra d´inciampo e un sasso d´intoppo: essi, infatti, essendo disubbidienti, intoppano nella Parola; ed a questo sono stati anche destinati. Ma voi siete una generazione eletta, un real sacerdozio, una gente santa, un popolo che Dio s´è acquistato, affinché proclamiate le virtù di Colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua maravigliosa luce; voi, che già non eravate un popolo, ma ora siete il popolo di Dio; voi, che non avevate ottenuto misericordia, ma ora avete ottenuto misericordia.” (1° Pietro 2:7,10)

095) “La chiesa che è in Babilonia eletta come voi, vi saluta” (1° Pietro 5:13)

096) “Poiché la sua divina potenza ci ha donato tutte le cose che appartengono alla vita e alla pietà, per mezzo della conoscenza di colui che ci ha chiamati mediante la sua gloria e virtú,” (2° Pietro 1:3)

097) “Si sono infatti infiltrati tra di voi certi uomini, che sono stati da tempo designati per questa condanna, empi che mutano la grazia del nostro Dio in immoralità e negano l’unico Padrone Dio e il Signor nostro Gesù Cristo.” (Giuda 1:4)

098) “E vidi salir dal mare una bestia… E le fu dato di far guerra ai santi e di vincerli; e le fu data potestà sopra ogni tribù e popolo e lingua e nazione.. E tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell´Agnello che è stato immolato, l´adoreranno.” (Apocalisse 13:1,8)

099) “La bestia che hai veduta era, e non è, e deve … andare in perdizione… E quelli che abitano sulla terra i cui nomi non sono stati scritti nel libro della vita fin dalla fondazione del mondo, si maraviglieranno vedendo che la bestia era, e non è, e verrà di nuovo. Qui sta la mente che ha sapienza… E le dieci corna che hai vedute sono dieci re, che non hanno ancora ricevuto regno; ma riceveranno potestà, come re, assieme alla bestia, per un´ora… Costoro guerreggeranno contro l´Agnello, e l´Agnello li vincerà, perché egli è il Signor dei signori e il Re dei re; e vinceranno anche quelli che sono con lui, i chiamati, gli eletti e fedeli.  Poi mi disse: Le acque che hai vedute e sulle quali siede la meretrice, son popoli e moltitudini e nazioni e lingue. E le dieci corna che hai vedute e la bestia odieranno la meretrice e la renderanno desolata e nuda, e mangeranno le sue carni e la consumeranno col fuoco. Poiché Iddio ha messo in cuor loro di eseguire il suo disegno e di avere un medesimo pensiero e di dare il loro regno alla bestiafinché le parole di Dio siano adempite.” (Apocalisse 17:8,17)

100) “Queste parole sono fedeli e veraci; e il Signore, l´Iddio degli spiriti dei profeti, ha mandato il suo angelo per mostrare ai suoi servitori le cose che debbono avvenire in breve. Ecco, io vengo tosto. Beato chi serba le parole della profezia di questo libro… Io lo dichiaro a ognuno che ode le parole della profezia di questo libro: Se alcuno vi aggiunge qualcosa, Dio aggiungerà ai suoi mali le piaghe descritte in questo libro; e se alcuno toglie qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Iddio gli torrà la sua parte dell´albero della vita e della città santa, delle cose scritte in questo libro.” (Apocalisse 22:6;18,19)


Tratto da: http://nicolaiannazzo.org/2010/12/01/%E2%97%8F-100-passi-biblici-sulla-predestinazione/