Pubblico questo articolo di giornale perchè dato che contiene i nomi di molti massoni della provincia di Agrigento, può essere di utilità ai credenti di quella zona. Chi ha orecchi da udire, oda.

—————

Massoneria, i nomi dei “fratelli” agrigentini

Il giornalista del quotidiano “La Sicilia” Fabio Russello ha reso pubblici i nomi di tutti gli oltre 300 iscritti della città dei templi e della provincia

di Redazione – 15 ottobre 2012

Ex assessori comunali, un sindaco, ex parlamentari, medici, avvocati, ingegneri e docenti sono gli agrigentini componenti della lista Cordova della Massoneria. Il giornalista del quotidiano “La Sicilia” Fabio Russello ha reso pubblici i nomi di tutti gli oltre 300 iscritti della città dei templi e della provincia.
Tra questi troviamo Pietro Macedonio, ex assessore comunale e presidente provinciale del Patto per il territorio; Calogero Baldo, assessore nella seconda metà degli anni Novanta); Giuseppe Gelardi, assessore Psi negli anni Ottanta; e Onofrio Lo Dico, assessore con Piazza nella prima metà dello scorso decennio; il sindacalista licatese Mario Augusto; l’ex presidente dell’Ordine degli ingegneri di Agrigento Angelo Barbarino; il sindaco di Menfi Michele Botta; l’imprenditore agrigentino Michele Capraro; l’avvocato Nino Gaziano, presidente dell’Ordine di Agrigento e i due ex deputati nazionali Nené Mangiacavallo e Giuseppe Amato.
I nomi riportati da Fabio Russello sono quelli presenti nella lista Cordova, alcuni di essi avrebbero potuto abbandonare l’ordine.
La lista completa vede iscritti Damiano Abate, 46 anni, medico di Sciacca; Vincenzo Abate, 80, di Licata, dipendente del ministero dell’Agricoltura; Andrea Abruzzo, 69, professore di Santa Margherita Belice; Calogero Agrò, 80 anni, impiegato di Agrigento; Tommaso Alaimo, 62, ingegnere di Licata; Stefano Albanese, 70 anni di San Biagio Platani; Filippo Allegro, 53, medico di Naro; Filippo Alosi, 64, avvocato di Naro, Giuseppe Amato, 71 anni medico di Licata; Giuseppe Amato, 70, professionista di Menfi, Baldassarre Amodeo, 66, docente universitario di Sambuca di Sicilia; Eraclide Amoroso, 71, di Agrigento; Baldassarre Antonini, 79, architetto di Menfi; Domenico Arcuri, 52, agente di commercio di Favara; Rosario Arcuri, 58, di Favara; Giuseppe Aronica, 65, impiegato di Naro; Maurizio Aronica, 49, impiegato di Naro; Vincenzo Attardo, 75, ex dipende Usl di Agrigento; Mario Augusto, 65 di Licata; Calogero Baldo, 58, architetto di Grotte; Angelo Barbarino, 73, ingegnere di Agrigento; Calogero Barbera, 74, amministratore di Menfi; Giovanni Bartoccelli, 68, commerciante di Agrigento; Vincenzo Battaglia, 63, professionista di Menfi; Vincenzo Bellavia, 62, geometra di Licata; Antonino Benigno, 66, medico di Menfi; Gerlando Bianchini, 75, ex bancario di Agrigento; Sebastian Bianchini, 49, di Grotte; Audenzio Bilella, 56, impiegato di Sambuca, Giovanni Bilello, 64, impiegato di Sambuca; Antonino Bondi, 60, medico di Menfi; Domenico Bongiorno, 56, dentista di Sciacca; Simone Bonsignore, 78, ex impiegato di Licata, Arturo Borgo, 78, geometra di Agrigento; Vincenzo Bosa, 61, commerciante di Licata, Michele Botta, 57, professionista di Menfi; Saverio Bucceri, 54, impiegato di Menfi; Giovanni Buscemi, 73, geometra di Menfi; Domenico Cacioppo, 62, professionista di Santa Margherita Belice; Gaetano Cacioppo, 63, insegnante di Menfi; Tommaso Cacioppo, 63, professionista di Sambuca; Antonino Campisi 60, insegnante di Alessandria della Rocca; Vincenzo Cangemi, 67, commercialista di Camastra; Sebastiano Cannata, 71, medico di Menfi; Leonardo Cannova, 72, impiegato di Sambuca; Gaetano Capodicasa di Sciacca; Michele Capraro, 64, imprenditore di Agrigento; Enzo Caruso, 69, impiegato di Raffadali; Inuccio Caruso, 73, insegnante di Santa Margherita; Vincenzo Castellana, 57, insegnante di Agrigento; Salvatore Castellano, 67, bancario di Canicattì; Salvatore Castellino, 63, medico di Palma; Bruno Castronovo, 63, medico di Palma; Liborio Catalanotto, 62, geometra di Sambuca; Vincenzo Catanzaro, 60, insegnante di Sciacca; Giacomo Cellura, 74, medico di Licata; Giuseppe Ciaccio, 66, impiegato di Menfi; Michele Ciaccio, 58, impiegato di Sambuca; Pietro Ciaccio, 53, insegnante di Santa Margherita; Gaspare Ciancimino, 62, insegnante di Ribera; Giacomo Ciancimino, 60m, dentista di Ribera; Domenico Cigna, 62, agente di commercio di Licata; Onofrio Costanza, 72, di Favara; Calogero Cremona, 60, medico di Naro; Giuseppe Cuccia, 73, impiegato di Santa Margherita; Giuseppe Cultrera, 72, dipendente Provincia di Agrigento; Filippo Cutaia, 73, Palma di Montechiaro; Maria Cutaja, 54, insegnante di Naro; Pietro D’Anna, 70, docente universitario di Ribera; Paolo D’Antoni, 58, professionista di Santa Margherita; Vito De Gregorio, 65, imprenditore agricolo di Menfi; Franscesco Maria De Michele, 54, veterinario di Sciacca; Calogero Di Benedetto, 69, impiegato di Agrigento; Pietro Di Giovanna, 64, impiegato di Sambuca; Roberto Di Leo, medico di Sciacca; Gaspare Di Prima, 74, geometra di Sambuca; Antonio Di Rosa, 69, impiegato di Agrigento; Filippo Digiovanna, 78, avvocato di Santa Margherita; Enzo Dionisio, 67, medico di Agrigento; Andrea Ditta, 76, professionista di Sambuca; Omero Erdfeld, 65, geometra di Santa Margherita; Giuseppe Errante, 73 commerciante di Menfi; Giuseppe Falauto Perez, 72, impiegato di Agrigento; Michele Farina, 59, medico di Agrigento; Michele Filippelli, 78, insegnante di Santa Margherita; Filippo Firetto, 66, insegnante di Ribera; Giuseppe Galanti, 64, medico di Licata; Giuseppe Gallo Carrabba, bancario di Agrigento; Cesarino Antonio Gallucci, 79, insegnante di Santa Margherita; Liborio Gambino, 76, medico di Ribera; Pietro Gambino, 60, professionista di Ribera; Michele Gandolfo, 58, impiegato di Sambuca; Michele Gandolfo, 62, impiegato di Sambuca; Antonino Gaziano, 60, avvocato di Santa Elisabetta; Giuseppe Gelardi, 70, geometra di Agrigento; Geremia Pellegrino, 64 di Caltabellotta; Domenico Giannola, 64, medico di Sciacca; Giovanni Giavarrini, 61, insegnante di Licata; Pippo Gibilaro, 65, impiegato di Agrigento; Salvatore Giambalvo di Santa Margherita; Felice Giudice di Favara; Bernardo Graceffa di Aragona; Giuseppe Grandinetti, 74, medico di Sciacca; Francesco Gueli di Raffadali; Tommaso Gullo, 75, professionista di Ribera; Carmelo Imbergamo, 79, geometra di Favara; Giovanni Indelicato di Casteltermini; Vincenzo Indelicato, 64, ingegnere di Sciacca; Domenico Inga, 56, medico di Lucca Sicula; Sebastiano Inglese, 73 impiegato di Ribera; Giuseppe Jacopelli Procopio di Agrigento; Giuseppe La Genga, 80, bancario di Sciacca; Fabio Landri di Agrigento; Angelo Lauria, 66, dipendente Poste Licata; Vincenzo Lauricella di Agrigento; Pellegrino Leo di Sambuca; Francesco Paolo Lima di Agrigento; Onofrio Lo Dico, 72, medico di Agrigento; Settimio Lo Cascio, 70, imprenditore di Lucca; Maria Antonietta Lo Castro, 67, insegnante di Menfi; Salvatore Lo Coco, 63, vigile urbano di Menfi; Domenico Lombardo, 75, impiegato di Menfi; Salvatore Lumia di Agrigento; Pietro Macedonio, 67, medico di Agrigento; Audenzio Maggio, 75, commerciante di Sambuca; Calogero Maggio, 66, bancario di Sciacca; Giovanni Maggio, 70, impiegato di Sambuca; Martino Maggio, 65, professionista di Sambuca; Pietro Mendina di Menfi; Antonino Mangiacavallo di Ribera; Aldo Mangione di Agrigento; Vito Marchese, 58, medico di Ribera; Saverio Marzullo, 63, farmacista di Licata; Calogero Mauceri di Menfi; Giovanni Mazza di Cattolica Eraclea; Francesco Mazzotta, 71, impiegato di ribera; Giuseppe Merlo, 71, docente universitario di Sambuca; Antonino Miceli, 64, farmacista di Sambuca; Gabriele Migliaccio, 70, agente di commercio di Agrigento; Salvatore Milioto di Santa Elisabetta; Gaetano Miraglia, 70, docente universitario di Sambuca; Francesco Mistretta, 72, impiegato di Menfi; Giuseppe Misuraca, 62, perofessionista di Sciacca; Michele Monaco di Menfi; Ettore Montalbano, 70, di Agrigento; Giacomo Montalbano di Porto Empedocle, 65, professionista di Sciacca; Vito Monteleone, 72, insegnante di Sciacca; Salvatore Morreale, 67 di Agrigento; Domenico Moscato, 64, insegnante di Favara; Fausto Nicosia, di Agrigento; Antonio Nobile, 60 di Favara; Onofrio Nobile Orazio, 71 di Agrigento; Antonino Oliveri, 57, avvocato di Ribera; Giuseppe Pace, 63 di Agrigento; Gaspare Palminteri, 59 di Menfi; Michele Pellegrino di Ribera; Angelo Peritore, 69 di Licata; Bernardo Piazza di San Biagio; Calogero Piazza di Menfi; Lucio Pilotto, 69 di Sciacca; Raffaele Pinò, 69 di Agrigento; Filippo Piraino, 61, medico di Sciacca; Domenico Pirriatore, 61, di Naro; Antonino Piruzza, 71, farmacista di Aragona; Antonino Pisano, 60, medico di Sciacca; Antonino pisciotta, 48, di Menfi; Giuseppe Polizzi di Licata; Gaetano Porcelli di Licata; Girolamo Porcelli di Licata; Ignazio Prinzivalli, di Licata; Cosimo Privato, di Licata; Giuseppe Putrone, 70 di Agrigento, docente universitario; Ignazio Randazzo, 63 di Santa Margherita; Vincenzo Randazzo, 63 di Sambuca; Michelangelo Raso, 69, avvocato di Sciacca; Calogero Riolo, 62, di Naro; Roberto Romano, 54, farmacista di Menfi; Bridiga Rotolo, 68, di Sciacca; Ignazio Russo, 72 di Ribera; Leonardo Sacco, 60, medico di Sciacca; Audenzio Sagona, 55, di Sambuca; Giuseppe Saieva, di Cattolica Eraclea; Vincenzo Saladino, 53 di Menfi; Calogero Salsedo di Agrigento; Giuseppe Sanfilippo, 65, biologo di Sciacca; Antonino Sanzillo, 69 di Menfi; Nicolò Sanzone, 67 di Menfi, docente universitario; Giovanni Sardone di Agrigento; Gaetano Schifano, 60, medico di Ribera; Antonino Schillaci, 67 di Ribera; Calogero Sciangula di Cattolica Eraclea; Pellegrino Scirica, 61 di Menfi; Giuseppe Scuto di Licata; Salvatore Scuto di Licata; Gioacchino Settecasi di Alessandria; Giuseppe Settecasi di Agrigento; Rosario Sorce, 60, medico di Favara; Carlo Sortino, di Palma Di Montechiaro; Pietro Sortino, 69, di Sambuca; Santo Spagnolo, 62, di Cattolica; Giuseppe Spitaleri, 53, geometra di Naro; Giuseppe Sutera di Menfi; Saverio Taffari, 58, di Menfi; Antonino Terrasi, 62, agronomo di Agrigento; Giuseppe Terrasi di Licata; Salvatore Tilocca, 59, di Menfi; Vincenzo Todaro di Palma; Mariano Traina di Licata; Pietro Trapani, 62 di Ribera; Giuseppe Urso, 70 di Ribera, Antonino Vaccaro di Agrigento, Ignazio Vaccaro di Licata; Diego Varisano, 61 di Favara; Domenico Vassallo, 59 di Naro; Antonino Vecchio di Licata; Primo Veneroso di Sciacca; Giuseppe Veneziano, 71 di Favara; Giovanni Vento, 63, medico di Agrigento; Enrico Vetrano, 62 di Agrigento; Giuseppe Vetro, 57 di Favara; Calogero Zarbo di Palma. Alcuni iscritti, nel corso degli anni, sono deceduti e qundi i loro nomi sono assenti nella lista.
Riportiamo infine la segnalazione di Daniele Salsedo, che interviene per comunicare che il Calogero Salsedo riportato nell’elenco non è il padre, morto nel 2006, il quale “non ha mai fatto parte della Massoneria”.

Fonte: http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/lista-agrigentini-massoneria-agrigento-15-ottobre-2012.html

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2013/02/19/massoneria-elenco-degli-iscritti-della-provincia-di-agrigento/