lotta-inquinamento

Sempre più Cristiani si fanno coinvolgere nella lotta a favore del pianeta terra, nel senso che si mettono a lottare con quelli del mondo per salvare la terra dall’inquinamento che è in continuo aumento. Si tratta di una delle tante lotte sociali in cui tante Chiese purtroppo si sono fatte coinvolgere: la lotta contro coloro che inquinano la terra. Con questo non sto giustificando coloro che distruggono la terra, perchè essi sono colpevoli davanti a Dio e difatti la Scrittura dice: “Le nazioni s’erano adirate, ma l’ira tua è giunta, ed è giunto il tempo di giudicare i morti, di dare il loro premio ai tuoi servitori, i profeti, ed ai santi e a quelli che temono il tuo nome, e piccoli e grandi, e di distruggere quelli che distruggon la terra” (Apocalisse 11:18), come non sto neppure invogliando ad inquinare l’ambiente perchè come Cristiani dobbiamo osservare le leggi delle autorità emanate per salvaguardare l’ambiente, ma sto solo biasimando un comportamento tenuto da parte di persone che si dicono Cristiane, che ignorano che una tale lotta non fa assolutamente parte della buona guerra che il Cristiano deve combattere. Infatti la buona guerra consiste nel difendere la fede dagli attacchi degli empi che si sono insinuati in mezzo alla Chiesa. Cosa dice infatti Giuda nella sua epistola? “Mi sono trovato costretto a scrivervi per esortarvi a combattere strenuamente per la fede, che è stata una volta per sempre tramandata ai santi. Poiché si sono intrusi fra noi certi uomini, (per i quali già ab antico è scritta questa condanna), empî che volgon in dissolutezza la grazia del nostro Dio e negano il nostro unico Padrone e Signore Gesù Cristo” (Giuda 3-4). In altre parole, il Cristiano deve opporsi strenuamente a coloro che si sono infiltrati in mezzo alla Chiesa per ‘inquinare’ il campo di Dio (la Chiesa è chiamata anche “campo di Dio” 1 Corinzi 3:9) con le loro false dottrine, che costituiscono un veleno micidiale per la vita spirituale dei santi e difatti tanti si sono spiritualmente ammalati gravemente proprio a causa di questo veleno. Che cosa sta succedendo quindi? Che il diavolo, che è l’artefice di questo inquinamento spirituale, ha tutto l’interesse a distrarre i Cristiani dalla buona guerra e coinvolgerli in lotte sociali che invece faremo bene a lasciare fare a quelli di fuori.

Noi figliuoli di Dio dobbiamo infatti lottare per salvaguardare il campo di Dio, nel senso che dobbiamo lottare affinchè i santi non vengano inquinati tramite il veleno degli empi, e affinchè coloro che hanno subito questo inquinamento si disintossichino dagli agenti inquinanti penetrati in loro ossia si purifichino dal lievito malvagio che hanno assunto.
Ecco dunque in quale lotta dobbiamo impegnarci tutti assieme. Questa è una lotta gradita a Dio, per la quale dobbiamo essere disposti a dare la nostra vita, perchè per i fratelli dobbiamo dare la nostra vita, secondo che è scritto: “Noi abbiam conosciuto l’amore da questo: che Egli ha data la sua vita per noi; noi pure dobbiam dare la nostra vita per i fratelli” (1 Giovanni 3:16).
Lottiamo dunque contro l’«inquinamento» del campo di Dio che è in atto da parte di uomini malvagi che si travestono da ministri di Cristo per non farsi riconoscere, ma le loro empie parole e opere testimoniano contro di essi rivelandoci chi sono essi in realtà. Come diceva l’apostolo Paolo: “Cotesti tali sono dei falsi apostoli, degli operai fraudolenti, che si travestono da apostoli di Cristo. E non c’è da maravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque gran che se anche i suoi ministri si travestono da ministri di giustizia; la fine loro sarà secondo le loro opere” (2 Corinzi 11:13-15).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2013/10/04/lottiamo-contro-linquinamento-del-campo-di-dio/