figli-di-maledizione

Dice l’apostolo Pietro dei falsi dottori: “Perché, con discorsi pomposi e vacui, adescano con le concupiscenze carnali e le lascivie quelli che si erano già un poco allontanati da coloro che vivono nell’errore, promettendo loro la libertà, mentre essi stessi sono schiavi della corruzione; giacché uno diventa schiavo di ciò che l’ha vinto” (2 Pietro 2:18-19).
E noi lo abbiamo verificato personalmente che i discorsi dei falsi dottori sono pomposi e vuoti (e quindi vani), e sono usati da essi per adescare le anime instabili. Sappiate, fratelli, che essi vi odiano, perchè hanno il loro cuore esercitato alla cupidigia. Il loro dio infatti è il loro ventre, che essi servono.
A giusta ragione Pietro dunque li chiama “figliuoli di maledizione” (2 Pietro 2:14).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2014/03/05/figliuoli-di-maledizione/