martello_giudice

Noi sappiamo che Dio “non tiene il colpevole per innocente” (Nahum 1:3), e gli fa trovare a suo tempo il salario della sua condotta malvagia perché lo retribuisce secondo le sue azioni. Per cui è cosa certa che chi viola i comandamenti di Dio incorre sulla terra nella giusta punizione di Dio, secondo che è scritto: “Ecco, il giusto riceve la sua retribuzione sulla terra, quanto più l’empio e il peccatore!” (Proverbi 11:31). Quindi, nessuno si illuda, Dio è un giusto giudice e la Sua ira “si rivela dal cielo contro ogni empietà ed ingiustizia degli uomini” (Romani 1:18). Il malvagio perciò riceve certamente la punizione divina che egli merita.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2014/06/27/la-certezza-della-punizione-divina/