eduardo-moreira-grande_oriente_lusitano

Vi ho già fatto sapere che l’Alleanza Evangelica Mondiale (che oggi rappresenta 420 milioni di persone che si dichiarano Cristiani Evangelici) ha delle origini e collusioni massoniche, in quanto uno – anzi secondo alcuni il principale – dei suoi fondatori (Donald Fraser, Thomas Chalmers, pag. 149), vale a dire il teologo scozzese Thomas Chalmers (1780-1847 – fondatore e capo della Chiesa Libera di Scozia sorta nel 1843, nonché ‘padre’ della ‘gap-theory’), era un massone (William R. Denslow, 10,000 Famous Freemasons from A to J Part One, pag. 196); e poi perchè l’Alleanza Evangelica Mondiale nacque nel 1846 al quartiere generale della Gran Loggia Unita d’Inghilterra, cioè presso la Freemasons Hall di Londra, che è un tempio massonico.

Adesso vi faccio sapere che Eduardo Moreira (1886-1980), il primo presidente dell’Alleanza Evangelica Portoghese – nata nel 1921 che riunisce e rappresenta quasi tutte le Chiese evangeliche in Portogallo – era affiliato al Grande Oriente Lusitano e raggiunse il 33° del Rito Scozzese Antico ed Accettato (cfr. Rita Mendonça Leite, Protestantismo e Republicanismo: O percurso de Eduardo Moreira, protestante e membro do partido republicano português, Lusitania Sacra, 2ª série, 19-20 (2007-2008), pag. 96 – http://repositorio.ucp.pt/bitstream/10400.14/4534/1/LS_S2_19-20_RitaMLeite.pdf)

Fratelli, che fate parte dell’AEI, uscite e separatevi da questa organizzazione filo massonica che promuove i principi massonici.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2014/10/12/il-primo-presidente-dellalleanza-evangelica-portoghese-era-un-massone/