John Stott (1921-2011), il famosissimo teologo della Chiesa Anglicana, che è considerato uno dei «leaders» del movimento Evangelico mondiale, che nel 2005 il Time magazine mise tra le 100 persone più influenti nel mondo (http://en.wikipedia.org/wiki/John_Stott), e che ha influenzato con la sua teologia un grandissimo numero di Chiese in tutto il mondo, era massone, infatti in questa sua foto ufficiale sul Time http://content.time.com/time/specials/packages/article/0,28804,2101745_2102136_2102268,00.html è in una nota posa massonica.

stott-massone

E difatti Stott era fortemente ecumenico (era per una riunione con la Chiesa Cattolica Romana), era per il dialogo interreligioso (sosteneva infatti che i Cristiani e i Mussulmani adorano lo stesso Dio!), era per il coinvolgimento della Chiesa in azioni sociali-politiche, insegnava l’evoluzione teistica che viene molto diffusa dai massoni ‘protestanti’. Poi giustificava l’omosessualità, accettava l’annichilimento dei malvagi (rigettava quindi il tormento eterno dei malvagi nel fuoco eterno), era a favore delle donne pastore e quindi diceva che la donna può insegnare, ed era contro il «fondamentalismo cristiano». Ecco perché è stato elogiato molto da Billy Graham, altro massone, e si era alleato con il paramassone Rick Warren che elogiò molto John Stott.

I massoni dunque si riconoscono dalle loro opere e parole, che li rendono inconfondibili. Poi le loro pose massoniche in foto ufficiali non sono altro che delle conferme.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2015/03/10/il-massone-john-stott/