bisi-bernardini
Questa notizia è una eloquente conferma che la Chiesa Valdese è una Chiesa in mano alla Massoneria (e difatti i massoni valdesi sono tanti), e quindi promuove i principi diabolici della Massoneria. A quei credenti che si trovano nella Chiesa Valdese dico: ‘Uscite e separatevi da questa Chiesa massonizzata fino alle midolle, che provoca Dio ad ira con tutte le sue abominazioni, perché essa conduce le anime alla rovina’. Chi ha orecchi da udire, oda——————–
Lunedì 27 luglio 2015Storico incontro tra il Gran Maestro Stefano Bisi e il pastore valdese Eugenio BernardiniPinerolo

La due giorni in Val Pellice di festeggiamenti per il doppio anniversario della loggia “Excelsior”, che compie quest’anno 115 anni dalla nascita e 70 dalla fondazione, è stata anche occasione di un incontro di grande rilevanza tra il Gran Maestro Stefanio Bisi e il moderatore della Chiesa Valdese, il pastore Eugenio Bernardini. Il colloquio che si è svolto presso la residenza del Fratello Danilo Mourglia e al quale ha partecipato anche il Presidente del Collegio Circoscrizionale del Piemonete- Valle d’Aosta Renato Lavarini è stato un importante incontro al vertice tra le due Istituzioni. Molteplici i temi affrontati tra i rappresentanti di queste due realtà estremamente significative nel panorama culturale, sociale, etico e solidaristico del nostro Paese. Da entrambe le parti si è sottolineata la necessità di superare ogni sorta di pregiudizio sia all’interno della propria comunità che nella società più in generale, fino all’auspicabile conseguimento di una vera connotazione laica dello Stato, presupposto essenziale per l’attuazione di un’autentica libertà di coscienza. Come obiettivo per una comune azione, oltre all’impegno a collaborare a sostegno della cultura, dell’istruzione e della pratica della solidarietà, si è concordato di lavorare alla proposta per una legge sulla libertà di religione e di coscienza che abbia come suggello la proclamazione del 17 febbraio, quale festa civile dedicata appunto a questi valori. Il 17 febbraio è una data simbolo. Non solo è il giorno in cui venne messo al rogo Giordano Bruno che l’Inquisizione nel 1600 condannò come eretico, ma è anche il giorno in cui nel 1848 con l’Editto delle Lettere Patenti il re Carlo Alberto riconobbe i diritti dei valdesi e successivamente degli ebrei, premessa fondamentale per la libertà religiosa in Italia. A riferire dell’incontro con l’esponente valdese è stato lo stesso Gran Maestro durante la tornata, che si è tenuta domenica mattina nel Tempio massonico di Pinerolo, alla quale insieme alla “Excelsior” hanno partecipato le altre due logge locali: l’ “Acaja” (691) e la “Mario Savorgnan d’Osoppo” (587). I lavori sono stati presieduti dall’ex maestro venerabile dell’ “Excelsior” Danilo Mourglia coadiuvato dal maestro venerabile dalla “Mario Savorgnan d’Osoppo” Mauro Passet in funzione di primo Sorvegliante e dal maestro venerabile della “Acaja” Marco Pisanchi in funzione di secondo Sorvegliante. Numerosissimi i dignitari presenti, sia del Goi che del Collegio Circoscrizionale del Piemonte e Valle d’Aosta. Il Presidente Lavarini era accompagnato dalla giunta al completo a rappresentare idealmente il trait d’union tra la Massoneria periferica -Torre Pellice è l’Oriente situato geograficamente più a occidente d’Italia- e le strutture centrali dell’Istituzione, che in questa occasione hanno dimostrato la loro vicinanza e partecipazione con un calore che ha impressionato e commosso i Fratelli torresi. L’oratore della loggia Paolo Gardiol ha tracciato un breve excursus sulla storia e sulle idealità dell’ “Excelsior”, da sempre improntate al perseguimento della libertà di giudizio e dell’etica che da essa discende. Poi ha preso la parola lo storico Marco Novarino, che ha illustrato una tavola su alcune personalità di spicco valdesi. La parte più attesa della tornata è però stata l’allocuzione che il Gran Maestro Bisi ha pronunciato dinanzi ad un pubblico attentissimo, illustrando le linee guida e l’attività svolta in questo primo anno di mandato alla guida dell’Istituzione, e tracciando un ampio quadro sulla situazione attuale del Grande Oriente.

Fonte: http://loggiaheredom1224.blogspot.it/2015/07/storico-incontro-tra-il-gran-maestro.html

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2015/08/10/il-capo-del-grande-oriente-ditalia-incontra-il-moderatore-della-chiesa-valdese/