mappa-religioni-mondo

Poniamoci questa domanda: «Ma da quando l’uomo esiste sulla faccia della terra, sono stati di più i giusti o i peccatori? Gli amici di Dio o i suoi nemici?»

Ma consideriamo solamente la nostra generazione: quanti sono gli uomini che vivono sulla terra in questo momento (oggi siamo l’11 settembre 2015)? Le statistiche dicono oltre 7 miliardi: infatti su http://www.worldometers.info/it/ la popolazione mondiale attuale risulta essere circa 7.366.000.000.

Quanti sono coloro che credono in Gesù Cristo e quindi sono sulla via della salvezza? Sono in maggioranza o in minoranza? Sono in nettissima minoranza. Basta notare solo questo per capirlo.

Secondo alcune statistiche,

i Cristiani sarebbero 2.200.000.000;
i Mussulmani 1.800.000.000;
gli Induisti 1.100.000.000;
i seguaci della religione tradizionale cinese tra i 754.000.000 e 1.000.000.000
e i Buddisti 488.000.000.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Religioni_maggiori

Allora, fermo restando che Dio conosce quelli che sono suoi, una cosa appare subito evidente a chi conosce Dio: la maggioranza degli abitanti della terra non credono nel Signore Gesù Cristo e quindi sono sulla via della perdizione.

Considerate che solo coloro che in queste statistiche non vengono annoverati tra i Cristiani ammonterebbero a 4.388.000.000! Aggiungiamogli poi tutti coloro che pur dichiarandosi Cristiani o pur essendo annoverati tra i Cristiani nelle statistiche non lo sono affatto, perché non hanno creduto o un giorno hanno creduto e poi si sono sviati o hanno rinnegato il Signore, che su un totale di 2.200.000.000 sono la stragrande maggioranza (una percentuale molto, molto alta), la conclusione a cui si arriva è molto semplice. A distanza di circa 2000 anni da quando Gesù Cristo sulla terra trasmise la Parola che aveva ricevuto dall’Iddio e Padre Suo, quello che ha detto Gesù Cristo rimane vero, infatti Egli disse: “Entrate per la porta stretta, poiché larga è la porta e spaziosa la via che mena alla perdizione, e molti son quelli che entran per essa. Stretta invece è la porta ed angusta la via che mena alla vita, e pochi son quelli che la trovano” (Matteo 7:13-14), ed anche: “Poiché molti son chiamati, ma pochi eletti” (Matteo 22:14). Le sue parole quindi non sono cadute a terra. La loro veridicità è sotto gli occhi di tutti. Quindi ancora oggi la Chiesa di Dio è un piccolo gregge (cfr. Luca 12:32), esattamente come lo era ai giorni di Gesù e degli apostoli.

Dunque, mi rivolgo a voi, fratelli, che siete tra quei pochi a cui Dio ha voluto fare grazia, ringraziatelo del continuo, vivete in maniera degna di Lui, e serbate la fede fino alla fine.

Nessuno di coloro che dicono che adesso «la via per la salvezza non è più stretta, è larga, e la via per la perdizione invece da larga è diventata stretta», vi inganni, perché essi mentono contro la verità perché non la amano. Guardatevi e ritiratevi da essi perché hanno rigettato la parola di Cristo Gesù.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2015/09/11/i-perduti-sono-veramente-tanti-e-i-salvati-sono-veramente-pochi/