L’apostolo Paolo afferma: “Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali son chiamati secondo il suo proponimento” (Romani 8:28). Quindi la cooperazione di tutte le cose al bene non riguarda coloro che sono amanti del piacere anziché di Dio (2 Timoteo 3:4). Per loro infatti ci sono guai, secondo che è scritto: “Guai all’empio! male gl’incoglierà, perché gli sarà reso quel che le sue mani han fatto” (Isaia 3:11), ed anche: “La via degli empi mena alla rovina” (Salmo 1:6).

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2015/10/12/al-bene-di-chi/