ebrei-gesù

In questo video l’intervistatore chiede a persone che vivono in Israele ‘Chi è Gesù per te?’, e le risposte sono le più svariate. ‘Era un uomo buono’, ‘Era un uomo giusto’, ‘Il profeta Cristiano’, ‘Un cugino’, ‘Per me è niente’, ‘Il fondatore della religione cristiana’, ‘Era un Ebreo nato da donna ebrea, e i Cristiani lo presero come il loro capo’, ‘Non è il Messia’, ‘Una storia per persone a cui non è stato insegnato a pensare in maniera critica’, ‘Era un eretico’, ‘E’ parte della Cristianità, non è affatto collegato a noi’ ‘Non ha niente a che fare con noi’, ‘Il fondatore del Cristianesimo’, ‘Era un ebreo che smise di credere nella legge ebraica’, ‘Gesù è la forma di Giudaismo postmoderna’, ‘Era un sacerdote’ ‘Un ebreo che predicò amore e pace’.

Cosa ho pensato nel vedere questo video? Ho pensato a queste parole che dice l’apostolo Paolo ai santi di Roma: “Perché, fratelli, non voglio che ignoriate questo mistero, affinché non siate presuntuosi; che cioè, un induramento parziale s’è prodotto in Israele, finché sia entrata la pienezza dei Gentili; e così tutto Israele sarà salvato, secondo che è scritto: Il liberatore verrà da Sion; Egli allontanerà da Giacobbe l’empietà; e questo sarà il mio patto con loro, quand’io torrò via i loro peccati. Per quanto concerne l’Evangelo, essi sono nemici per via di voi; ma per quanto concerne l’elezione, sono amati per via dei loro padri; perché i doni e la vocazione di Dio sono senza pentimento. Poiché, siccome voi siete stati in passato disubbidienti a Dio ma ora avete ottenuto misericordia per la loro disubbidienza, così anch’essi sono stati ora disubbidienti, onde, per la misericordia a voi usata, ottengano essi pure misericordia. Poiché Dio ha rinchiuso tutti nella disubbidienza per far misericordia a tutti. O profondità della ricchezza e della sapienza e della conoscenza di Dio! Quanto inscrutabili sono i suoi giudizî, e incomprensibili le sue vie! Poiché: Chi ha conosciuto il pensiero del Signore? O chi è stato il suo consigliere? O chi gli ha dato per il primo, e gli sarà contraccambiato? Poiché da lui, per mezzo di lui e per lui son tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen.” (Romani 11:25-36), ed anche a queste: “I Gentili hanno da glorificare Iddio per la sua misericordia, secondo che è scritto: Per questo ti celebrerò fra i Gentili e salmeggerò al tuo nome. Ed è detto ancora: Rallegratevi, o Gentili, col suo popolo. E altrove: Gentili, lodate tutti il Signore, e tutti i popoli lo celebrino.” (Romani 15:9-11).

Noi dunque, che siamo Gentili di nascita e crediamo che Gesù di Nazareth è il Cristo di Dio, nel considerare che molti in Israele sono stati indurati da Dio, siamo in obbligo di ringraziare Dio per avere voluto farci misericordia. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2015/10/16/ecco-le-risposte-di-alcuni-ebrei-alla-domanda-chi-e-gesu-per-te/