bibbia-in-mano

Nella stessa epistola in cui l’apostolo Paolo affermò: “Il Signore mi libererà da ogni mala azione e mi salverà nel suo regno celeste” (2 Timoteo 4:18), egli affermò anche: “Se lo rinnegheremo, anch’egli ci rinnegherà” (2 Timoteo 2:13). Come pure nella stessa epistola in cui affermò: “Essendo ora giustificati per il suo sangue, sarem per mezzo di lui salvati dall’ira” (Romani 5:9), egli affermò anche: “Vedi dunque la benignità e la severità di Dio; la severità verso quelli che son caduti; ma verso te la benignità di Dio, se pur tu perseveri nella sua benignità; altrimenti, anche tu sarai reciso” (Romani 11:22).
Bisogna dunque attenersi alle sane parole dell’apostolo Paolo, ed affermare che il Signore ci salverà nel Suo regno celeste, ma anche che se lo rinnegheremo anch’egli ci rinnegherà; e che saremo per mezzo di Cristo salvati dall’ira, ma anche che se non perseveriamo saremo recisi dall’ulivo domestico.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro


Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2015/10/20/attenetevi-alle-sane-parole-dellapostolo-paolo/